STAGIONE  TEATRALE

2018

10 Febbraio ore 21.00

“Dialoghi con Trilussa” – Teatro Potlach

Spettacolo divertente ed esilarante in dialetto romanesco. Attraverso alcune delle più belle poesie di Trilussa, l'attrice regala agli spettatori uno spettacolo divertente in dialetto romanesco indirizzato ad un pubblico di adulti e di giovani.

Uno spaccato della società del secolo scorso a cavallo delle due guerre che ci permette di riflettere sul nostro tempo e sulla società odierna. E’ tutto poi così cambiato?

Un dialogo, più che un monologo, con il celebre poeta romano che con la sua ironia e la pungente satira è riuscito a raccontare oltre cinquanta anni di cronaca italiana.

 

 

24 Febbraio ore 21.00 

“Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché” – Seven Cults

Commedia dall’ umorismo elegante che punta il dito sulla vita di coppia, ne presenta in modo esilarante le dinamiche che caratterizzano a volte inconsapevolmente il vivere quotidiano. Il tutto giocato in uno specchio che riflette in una giovane coppia pronta a sposarsi, umori e pensieri e considerazioni sul tema del matrimonio. Un telefono e un giovane esperto pronti a consolare il turbinio di dissapori tra le tante coppie, finche non capita la sua fidanzata e promessa sposa… Una comicità e tante storie che hanno trovato nella televisione in bianco e nero del carosello il primo “palcoscenico”  per tanti spettatori. Lo spettacolo ne ripropone ambienti e stile, muovendo gli attori in un set televisivo degli anni sessanta in un ping pong dinamico ed effervescente.

 

 

10 Marzo ore 21.00 

“Giusto a metà” - Marina Vitolo

Spettacolo comico brillante che tratta in maniera leggera ed a tratti autobiografica la vita di un’attrice che sceglie di fare questo lavoro e di portare avanti comunque la sua famiglia.

Una piccola donna intrappola in un piccolo corpo, spinta dalla voglia di non rinunciare alla sua grande passione per il teatro. Attraverso le sue angosce, le sue speranze e la difficoltà di mettere insieme la sua complicata vita di donna, madre, moglie ed artista, rivive i momenti più importanti della sua vita vissuti con lo sfondo malinconico della sua amata Napoli.

 

 

24 Marzo ore 21.00 

“Viaggio in Italia” - Ambrogio Sparagna Duo

Ambrogio Sparagna in un progetto vocale-strumentale che permette di realizzare un originale viaggio nella musica italiana tra serenate e ballate, ninne nanne e tarantelle d’amore, ritmi frenetici e saltarelli. Non mancano arie settecentesche di villanelle e romanze ed anche alcuni brani leggeri, legati alla tradizione popolare.

Un’occasione speciale per conoscere più da vicino un patrimonio musicale importante ma ancora poco valorizzato ed anche una piccola festa contadina realizzata ascoltando ritmi, melodie, lingue regionali e strumenti musicali curiosi che hanno fatto la storia culturale del Belpaese.

 

 

7 Aprile ore 21.00 

“La chiave dell’ascensore” – Florian Metateatro /Accademia degli Artefatti

Storia, drammatica e crudele, di una donna tenuta sotto sequestro dal proprio marito che, con l'aiuto di un medico compiacente, infierisce su di lei sottoponendola a orrende mutilazioni. Il testo teatrale si costruisce sulla figura della donna straziata, alla quale rimane solo la voce per gridare al mondo la sua orribile storia e denunciare i soprusi subiti. Nel teatro, luogo dell’incontro per eccellenza, essendo fondato sul rapporto diretto tra attori e pubblico, l’autrice trova il mezzo ideale per esprimere il suo messaggio: la speranza è nella parola, nella comunicazione con gli altri.

 

 

14 Aprile ore 21.00  

“Primi passi sulla luna” – Andrea Cosentino / ALDES

Il lavoro di Andrea Cosentino inquadra immagini del futuro ormai passate, prendendo spunto dal quarantennale del primo allunaggio, passando per il centenario del manifesto futurista, il cinquantenario della creazione della prima Barbie e i dieci anni dalla morte di Stanley Kubrick.  Lo sbarco sulla luna dà il la a una schiera di improbabili personaggi: i sosia viterbesi di Armstrong e torri gemelle, monoliti, alieni e spiritualità, scimmie, tapiri e licantropi. Ma l’allunaggio della notte del 20 luglio del ’69 è anche l’evento mediatico attraverso il quale misurare l’inattingibilità del reale in un’epoca la cui verità coincide con il suo darsi in rappresentazione.

Uno spettacolo divertente e commuovente, osannato da pubblico e critica.

 

28 Aprile ore 21.00 

“20.000 leghe sotto i mari” -  Teatro Potlach

Dal famosissimo testo di Jules Verne uno spettacolo dal forte impatto visivo che si farà apprezzare si da un pubblico adulto che di bambini e ragazzi.

Lo spettacolo nasce dall’idea di far convivere la quarantennale esperienza del teatro nell’affrontare il lavoro sull’attore e la sua presenza in scena, con le più moderne tecnologie digitali e di illuminotecnica.

Gli attori sono letteralmente "immersi" in uno scenario magico, quasi onirico, di proiezioni digitali e luci LED, e porteranno lo spettatore con sé alla scoperta delle profondità marine e del misterioso Nautilus del Capitano Nemo.

Spettacolo pluripremiato in tutto il mondo e replicato in Brasile, Iran, Cina, Finlandia, India, con enorme successo di pubblico e critica.

 

 

1 Maggio ore 19.00 

“Callas D’Incanto” - Debora Caprioglio

Bruna, fedele governante di Maria Callas, al suo servizio dal 1953 al 1977.

Lei è stata l’ombra della Callas e come una Vestale, ne custodisce la memoria, i ricordi, l’idea di una donna che ha rappresentato tutta la sua esistenza, per la quale la sua vita ha avuto ed ha ancora una ragione che va al di là del semplice esistere.

Bruna rappresenta la semplicità, la quotidianità, quella contingenza davanti alla quale non è possibile valutare il genio, del quale tuttavia si avverte la statura, del quale si venera l’immensità di pensiero, la vastità delle imprese.

Così ascoltiamo la storia che ci racconta e ci troviamo al suo fianco a spiare quasi con vergogna i palpiti di quel cuore, la sua felicità, il suo tormento, tutta la tristezza del mondo.

Biglietto: 10 € 

Abbonamento 6 spettacoli: 45 € 

Per prenotare lo spettacolo manda una mail a teatropotlach@gmail.com, o un messaggio anche WhatsApp al 3201636777. 

ARCHIVIO

Stagione 2017

Stagione 2016

Stagione 2015